Blazer, jeans e sneakers: come non essere banali outfit #1




L'idea è questa: tre capi basici, un blazer, il jeans e le sneakers e tanti outfit diversi da creare cambiando la t shirt e gli accessori. Lo stile sarà rilassato e comodo, ma senza rinunciare a qualche tocco originale, una nota di personalità e colore, badando anche al costo. Inosmma uan serie di post che aiutano voi a capire se investire in questi tre capi fa al caso vostro e aiutano me a fare il punto della situazione su come posso sfruttare i miei acquisti.

Prima di tutto il blazer. Addio ai capi in cotone leggermente lucido e dai colori sgargianti che abbiamo visto nei negozi di recente. Quest'anno io punto su colori neutri e passo dal cotone al lino, un tessuto, ruvido e opaco con una certa struttura e una rigidità stemperata: una capo da donna in carriera, ma in vacanza col suo uomo. Io ho scelto questo qui in lino e cotone di Zara. Buona composizione, unica nota negativa, la fodera in poliestere (non capisco perchè!). I tasconi sui fianchi e il collo leggermente alla coreana, senza revers, danno al capo un tono originale, eleganza pura, ma minimal.




Le sneakers: scarpe da ginnastica, chiamamole con il loro nome, ma sdoganate per la moda giorno casual e non troppo sportiva. Chi non le ama con questi abbinamenti si rassegni, tempi e stili di vita esigono questo nuovo stile. Io ho scelto queste della Nike, sono indecisa se bianche o nere, ma comunque adorabili. Chi ama stili meno sportivi può ripiegare sulle nuove proposte della Geox, che sono una buona via di mezzo. Per modelli più economici il Decathlon è un ottima fonte di ispirazione, modelli comodi e funzioanali che esteticamente fanno la loro figura: queste grigio e pesca vengono proprio da li.

I jeans sono jeans: personalissimi. Ognuno ama il proprio modello e sa dove acquistarli. Io li preferisco attillati e a vita medio/alta, taglio decisamente skinny, che è quello che da il meglio sopra i modelli di sneakers e scarpe da tennis. Quelli che ho scelto, del tutto rappresentativi perchè si trovano ovunque, sono di Zara.

Veaniamo ai capi originali e cioè quelli che nel prossimo outfit camberiemo. Sono questi i capi che danno un tocco di originalità e di particolarità. 
Per la t shirt ho deciso di puntare sul contrasto di colore. Un arancio chiaro, abbastanza caldo.Ovviamente, sceglierete un contrasto adatto a voi: con colori tenui e pastello se non reggete tagli di colore troppo netti oppure mettendo i colori più freddi/caldi a contrasto tra di loro, a secondo di quali colori portate meglio. Io ho scelto questa t shirt di zara, dal colore bellissimo e il taglio molto semplice. Purtroppo è in poliestere, quindi non la comprerò mai (fa sudare troppo e non lascia traspirare la pelle: se vi serve un buon deodorante date un'occhiata qui e qui in ogni caso XD). Ma cerco un modello simile. Se l'avete vista, vi prego *.* segnalatemela *.*


Il secondo tocco di persolità è dato dalla borsa: qui giochiamo sia con il contrasto di colore che con le fantasie. Anche i materiali sono poco conformisti: legno e osso di bufalo. Non mi sono fatta scrupolo a prenderla, nonostante fosse fatta per il 50% di osso: chi vive in terre di mozzarella sa che le ossa di bufalo vanno smaltite. Lo considero un modo di riciclare. La borsetta è di Mango ed è la cosa più maledettamente carina che abbia mai visto. Etnica ma non troppo, originale ma senza strafare. Purtroppo è molto piccola e questa per me è nota incredibilmente negativa. Ma per uscire di compere il pomeriggio o per una passeggiata, va pià che bene.

Bene ragazze, questa è la mia prima proposta outfit. Che ve ne pare? Vi piace? 
Avete suggerimenti? 
Spero di avervi fatto compagnia e di esservi stata utile :)
Al prossimo post

Maia

Image and video hosting by TinyPic

Share: Share on Google+

2 commenti:

  1. bell'outfit!semplice, comodo, sportivo ma glamour!
    adoro i blazer..perfetti per la primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa tantissimo piacere che ti piaccia *.*

      Elimina

Per me questo blog è come una chiacchierata tra amiche, dì la tua, lasciami un commento, d'accordo , di disaccordo o per lasciare anche un semplice saluto.Tuttavia devo precisare che non accetto il sub4sub e mi iscrivo solo ai blog che mi piacciono. Guardo sempre i blog delle persone che mi commentano per il piacere di condividere qualcosa con loro, considererei invece molto degradante iscrivermi perchè loro si iscrivono o commentare per il semplice fatto che loro commentano. Per me questo blog è un posticino tutto mio per condividere le nostre passioni, non un lavoro o una fonte di guadagno.